Uovo poché con vellutata di zucca
L’uovo poché con vellutata di zucca riscalda il cuore e lenisce il palato durante la stagione autunnale. Che sia poché o in camicia, è stata per me una grande sorpresa quando per la prima volta ho assistito alla sua
preparazione! Da quel momento l’uovo poché è diventato una tra le mie versioni preferite. Basta creare un vortice di acqua in un ambiente acido, versarvi dentro il vostro uovo sgusciato con tuorlo e albume ben definiti,
attendere qualche minuto et voilà: il vostro uomo in camicia sarà pronto per essere degustato!

Per una versione ancora più gustosa e deliziosa accompagna anche tu l’uovo poché con vellutata di zucca

Sembra quasi stracciatella quell’involucro che dolcemente racchiude il tuorlo dell’uovo, eppure è semplicemente il suo albume. Insieme poi ad una vellutata di
zucca dal colore caldo che quasi ricorda le foglie che cadono dagli alberi è di sicuro un piatto nutriente, ricco di proteine, ferro, fosforo, calcio, antiossidanti, vitamina A, K2 e B12 utile per rafforzare le ossa. Ti ho fatto
venire un po’ di voglia? Prova la mia ricetta e fammi sapere cosa ne pensi! Floriana

Ingredienti (1 piatto di vellutata)

  • 300 g zucca (già sbucciata)
  • 100 g patata (già sbucciata)
  • 1 cipolla
  • 1 rametto di rosmarino
  • q.b. sale
  • 2 g noce moscata
  • 2 g paprika dolce
  • q.b. olio Evo

Ingredienti (uovo poché)

  • 1 uovo
  • 1 litro d’acqua
  • 50 ml aceto

Procedimento:

  1. per prima cosa sbucciate la zucca e le patate. Tagliatele a dadolata e sciacquatele con abbondante acqua.
  2. Affettate finemente la cipolla e preparate un soffritto con olio evo in una pentola capiente.
  3. Non appena la cipolla è entrata di cottura aggiungete la zucca e la patata.
  4. Aggiungete dell’acqua fino a coprire gli ortaggi, un rametto di rosmarino e lasciate cuocere a fiamma dolce per circa 20-25 minuti.
  5. Se è necessario aggiungete un altro po’ d’acqua nel caso in cui la cottura ancora non si è ultimata e l’acqua ormai si è ridotta.
  6. A cottura ultimata frullate la vostra vellutata fino ad un risultato liscio e omogeneo, aggiungete dell’olio Evo, la noce moscata, la paprika dolce e regolate di sale.
  7. Nel frattempo riscaldate in un pentolino stretto e profondo l’acqua con l’aceto.
  8. Rompete l’uovo in una ciotolina, facendo attenzione che il tuorlo e l’albume rimangano ben separati.
  9. Non appena l’acqua inizia a bollire, con una frusta create un vortice e versate al centro del vortice l’uovo.
  10. L’albume si deve coagulare mentre il tuorlo deve rimanere semiliquido.
  11. Estraete l’uovo dall’acqua delicatamente aiutandovi con una schiumarola e appoggiatelo su un piattino.
  12. A questo punto riscaldate la vostra vellutata, unite l’uovo poché e sarete pronti per gustare il vostro uovo poché con vellutata di zucca

Prova anche la versione del mio
Uovo poché su Caprese

Trucchi del mestiere:

  • se preferite potete preparare del brodo vegetale caldo e utilizzarlo in sostituzione all’acqua per cuocere la vostra vellutata;
  • la vellutata di zucca si conserva perfettamente in frigo in un contenitore chiuso ermeticamente per 2 giorni;
  • potete arricchire la vostra vellutata anche con crostini di pane, riso, orzo, farro o altri cereali.
    Uovo poché con vellutata di zucca

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chef blogger e Podcaster con un passato da giurista.

Cresciuta professionalmente tra i fornelli di Cantiere Cucina, la mia missione è comunicare la Sicilia attraverso i miei piatti d’autore.

Il mio progetto?

“Ti racconto una ricetta”

Ti porto con me raccontandoti la storia e l'eccellenze enogastronomiche della mia Sicilia con itinerari siciliani e eventi di antropologia culturale legati al cibo su più canali:
video itineranti, cene e cooking show da me ideati e curati, coinvolgendo aziende del territorio.
Realizzazione piatti d'autore con materie prime del territorio.
Racconti, interviste e storie divulgati mediante il mio nuovo Podcast.

Collaborazioni:
florianafontanablog@gmail.com

Il mio progetto: Ti racconto una ricetta, tappa Polizzi Generosa
Entra a far parte della mia Community e rimani aggiornato!
Ascolta il mio Podcast