salame turco vegano

floriana fontana profiloSalame turco vegano al cucchiaio: profumi siciliani, ricordi d’infanzia. La dolcezza di un piatto tipico siciliano rivisitato in chiave vegana e da degustare al cucchiaio quasi fosse una meravigliosa essenza vellutata al palato.

CONCEPT

La mia idea nasce dal desiderio di rivisitare in chiave nuova uno tra i dolci più conosciuti ma anche più amati da grandi e piccini in Sicilia. 

Qui da noi a Palermo il salame di cioccolato è solitamente quel dolce che si prepara per recuperare una bella mole di pacchi di biscotti secchi ancora conservati per bene in dispensa o quando si ha tanta voglia di dolce ma accendere il forno sarebbe troppo dispendioso in termini di tempo e costi.

La mia versione del salame turco al piatto vuole rendere più avvolgente ed emozionale l’esperienza di un dolce di per sé già delizioso, ma reso ancor di più gustoso e passionale al palato se accompagnato da una mousse che profuma di zucchero di cocco e cannella.salame turco vegano

Ho solo dolci ricordi legati al salame turco siciliano, ricordi d’infanzia che mi riportano indietro nel tempo quando, tra una giocata e l’altra con le bambole insieme alla mia compagnetta delle elementari, sua mamma ci faceva trovare un bel piatto di salame di cioccolato pronto per essere divorato.

D’altronde sono proprio i ricordi d’infanzia a rendere ancora oggi vivo il nostro rapporto di amore, e magari a volte anche di odio, con il cibo.

E sai perché?

Se ti incuriosisce sapere di più, qui sotto trovi un’interessante intervista che qualche mese fa ho fatto alla dott.ssa psicologa Di Marco proprio per capire insieme perché la maggior parte dei nostri ricordi d’infanzia sono legati al cibo. Cibo e memoria? O Comfort food e cibo che ci emoziona?

COLORI E PROFUMI

Colori caldi ma anche colori freddi arricchiscono il mio salame turco vegano al cucchiaio, quasi a voler rappresentare la mia terra, la Sicilia.

Una terra che storicamente è in grado di raccontare innumerevoli vicende fatte di chiari e scuri e di infiniti contrasti sociali e culturali.

Una terra che ha tanto da dare quanto tanto è stata in grado di assimilare nel corso dei secoli fino ai nostri giorni.

Il marrone intenso del salame turco come base di questo dolce al cucchiaio che certamente ricorda la pelle dei mori proprio come da connotato storico e culturale e il bianco vellutato della mousse vegana alla cannella che rievoca alla nostra mente la dolce cima dell’Etna innevata tutto l’anno.

Il verde poi del pistacchio rappresenta infine appieno la mia Sicilia parlandoci di speranza, di pienezza di vita e di rinascita. Tre sentieri che nell’ultimo decennio la nostra nuova generazione ha deciso di tracciare per dare una voce alla Sicilia in Italia, ma anche all’estero.

Se vuoi provare anche tu la ricetta del Salame turco qui trovi la versione originale ma anche quella vegana.

Sai che potresti seguirmi su Pinterest e salvare tutti i miei Pin per scoprire di più sulla cultura antropologica del cibo e della cucina?

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chef blogger e Podcaster con un passato da giurista.

Cresciuta professionalmente tra i fornelli di Cantiere Cucina, la mia missione è comunicare la Sicilia attraverso i miei piatti d’autore.

Oggi sono Executive Chef del Domìa Hotel Boutique a Mondello.

Il mio progetto?

“Ti racconto una ricetta”

Ti porto con me raccontandoti la storia e l'eccellenze enogastronomiche della mia Sicilia con itinerari siciliani e eventi di antropologia culturale legati al cibo su più canali:
video itineranti, cene e cooking show da me ideati e curati, coinvolgendo aziende del territorio.
Realizzazione piatti d'autore con materie prime del territorio.
Racconti, interviste e storie divulgati mediante il mio nuovo Podcast.

Collaborazioni:
florianafontanablog@gmail.com

Ascolta il mio Podcast