La ricetta della Cassata al forno: sulle tavole dei palermitani a Pasqua

La Cassata al forno è la regina dei dolci siciliani.

Sulle tavole dei palermitani a Pasqua, ma presente in ogni pasticceria o panificio della città e dei paeselli di provincia in qualsiasi periodo dell’anno

Uno tra i primi dolci che ho sperimentato in cucina, quando ero ancora un’adolescente e che, riflettendo qualche giorno fa su quale Dolce Capriccio poter preparare, non avevo ancora pubblicato nel mio blog!

Da amante della pasticceria siciliana palermitana DOC avevo trascurato questo pezzo forte e mio cavallo di battaglia!

Così devo ringraziare mia nonna che l’altro giorno mi fa ha fatto l’esplicita richiesta di prepararle una bella Cassata al forno con la ricotta, proprio come piace a lei, e così sono ritornata al mio primo amore!

Con le dosi che vi riporto sotto io ho preparato una teglia da 28 cm di diametro! Ma con le stesse dosi potete anche preparare due teglie da 24 cm di diametro!

Un delizioso dolce fatto di pasta frolla e Pan di spagna o con strato di biscotti sbriciolati, farcito con ricotta di pecora e con gocce di cioccolato, per essere poi guarnito con dello zucchero a velo tanta cannella!

Non vi ho forse fatto venire già la voglia di mangiarla?

La Cassata al forno insieme alla Cassata Siciliana è un tipico dolce pasquale palermitano assolutamente da provare

Floriana.

Vuoi scoprire la storia della Cassata al forno? Clicca su La storia della Cassata al forno: simbolo del sole e della risurrezione di Cristo

Ingredienti (per una Cassata dal diametro di 24 cm):

  • 500 g farina 00
  • 350 g zucchero semolato
  • 220 g strutto
  • 3 uova medie
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 scorza d’arancia
  • 5 g ammoniaca o di lievito per dolci (se preferite una frolla più morbida)

 Ingredienti (per il ripieno di ricotta e biscotti):

  • 700 g ricotta di pecora
  • 300 g di zucchero
  • q.b. gocce di cioccolato
  • q.b. biscotti secchi sbriciolati (io ne ho usati circa 80 g)

Guarnizioni:

  • zucchero a velo q.b
  • cannella in polvere

Procedimento:

  1. Almeno 1-2 giorni prima mettete a scolare la ricotta in frigo, coperta in superficie e, non appena è bella asciutta, zuccheratela e setacciatela con delle fruste elettriche. La ricotta deve essere liscia, ma non liquida e senza grumi. Solo dopo aggiungete le gocce di cioccolato.
  2. Mettete così in una ciotola la farina setacciata, le uova fredde, lo strutto freddo a pezzetti, la scorza d’arancia, lo zucchero, la vanillina e il lievito per dolci.
  3. Impastate gli ingredienti a mano velocemente fino ad un composto omogeneo. Basta il tempo necessario di ottenere una palla di frolla liscia, altrimenti la frolla si surriscalda e non risulterà più friabile se la impastate per troppo tempoDSC1606
  4. Fate riposare la pasta frolla in frigo per 30 minuti, avvolta con una pellicola e iniziate a sminuzzare i biscotti secchi con un robot da cucina o con un mortaio a mano.La ricetta della Cassata al forno: sulle tavole dei palermitani a Pasqua
  5. Imburrate (con strutto o olio) e infarinate la teglia, stendete la pasta frolla su un piano freddo con l’aiuto di un mattarello e rivestite la vostra teglia con la frolla.La ricetta della Cassata al forno: sulle tavole dei palermitani a Pasqua
  6. Disponete dentro la frolla un primo strato di biscotti, poi versate la ricotta, livellate e fate un altro strato di biscotti e infine rivestite la Cassata con la pasta frolla rimanente.
  7. Chiudete i bordi, facendoli combaciare con i polpastrelli oppure aiutatevi con una forchetta.
  8. Infornate a 180°C per circa 40/55 minuti in forno preriscaldato, ventilato fin quando la vostra Cassata al forno non assume un colore dorato in superficie.
  9. Sfornatela e fatela raffreddare e, non appena è ben fredda, capovolgetela su un vassoio.
  10. Spolverizzate dello zucchero a velo e della cannella in polvere!

TRUCCHI DEL MESTIERE:

  • potete preparare la crema di ricotta anche giorni prima, congelarla in un contenitore chiuso ermeticamente e all’ occorrenza scongelarla, almeno 2 ore prima! Tenendola però in frigo. Oppure prepararla 2 giorni prima e conservarla in frigo;
  • la Cassata si conserva perfettamente in frigo in un contenitore chiuso ermeticamente per circa 3 o 4 giorni;
  • potete anche prepararla e una volta ben raffreddata congelarla per circa 1 mese e all’ occorrenza scongelarla, diverse ore prima sempre tenendola in frigo.

Scopri la ricetta del Gelo di melone

 

One response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chef blogger e Podcaster con un passato da giurista.

Cresciuta professionalmente tra i fornelli di Cantiere Cucina, la mia missione è comunicare la Sicilia attraverso i miei piatti d’autore.

Il mio progetto?

“Ti racconto una ricetta”

Ti porto con me raccontandoti la storia e l'eccellenze enogastronomiche della mia Sicilia con itinerari siciliani e eventi di antropologia culturale legati al cibo su più canali:
video itineranti, cene e cooking show da me ideati e curati, coinvolgendo aziende del territorio.
Realizzazione piatti d'autore con materie prime del territorio.
Racconti, interviste e storie divulgati mediante il mio nuovo Podcast.

Collaborazioni:
florianafontanablog@gmail.com

Il mio progetto: Ti racconto una ricetta, tappa Polizzi Generosa
Entra a far parte della mia Community e rimani aggiornato!
Ascolta il mio Podcast
Ti aspetto su Instagram