Torcigliato condito Siciliano

Il Torcigliato condito Siciliano “ca’ giggiuliena” è una ricetta realizzata con una base di pizza Stuffer per celebrare la bontà del pane siciliano!

Sei di Palermo se conosci il pane “Ca’ giggiuliena” o “cu’ cimino” e se “U’ pani ti piaci inciminatu”!

Tutto questo per rendervi l’idea del più conosciuto Pane con il sesamo che, se preparato poi dai panifici di paese, è ancora più buono.

Così, giusto per portarvi un po’ con me in Sicilia, ho deciso di proporvi l’idea del pane Torcigliato condito Siciliano

Vi occorrono solo 2 basi di pizza rettangolari Stuffer, la cui lievitazione dell’impasto tanto ricorda il caldo e gustoso pane siciliano!

Condito con pomodorini, olio Evo e un preparato per Bruschetta siciliana che ho acquistato tra le bancarelle del Mercato “Capo” di Palermo.

Il Torcigliato condito Siciliano è ottimo da portare sulla vostra tavola per un pranzo in famiglia o per un Pic Nic fuori porta all’aria aperta!

E se non avete con voi il preparato di Bruschetta del Mercato, niente paura!

Bastano un po’ di origano, sale, peperoncino e del pomodoro essiccato tritato finemente!

Floriana.

Ingredienti:

  • 280 g pomodorini
  • 2 basi di pizza rettangolare Stuffer
  • preparato per Bruschetta (q.b. di origano, peperoncino, sale, pomodoro essiccato tritato)
  • olio EVO
  • q.b. sesamo

Procedimento:

  1. per prima cosa pulite i pomodorini e tagliateli in quattro parti.
  2. Srotolate le due basi di pizza Stuffer e iniziate a farcire le basi.
  3. Passate prima un primo strato di olio EVO e alternate poi una striscia di pomodorini e una striscia di preparato per Bruschetta, come in foto.
  4. Cominciate ad arrotolare la base di pizza e chiudete per bene le giunture laterali.
  5. Spostate così le due strisce di pizza su un foglio di carta da forno e intrecciatele, facendo attenzione che la pasta non si apri.Torcigliato Siciliano "ca' giggiuliena": a tavola con Stuffer

  6. Spennellate dell’olio EVO in superficie, cospargete del sesamo in superficie e del preparato per Bruschette.
  7. Infornate così in forno preriscaldato, ventilato a 200° per 5 minuti e per altri 20 minuti a 180°.

Trucchi del mestiere:

  • vi consiglio di cuocere il Torcigliato prima a metà forno, per poi completare la cottura nella parte inferiore del forno per altri 5 minuti;
  • se volete portare con voi il Torcigliato, confezionatelo con della pellicola trasparente;
  • il Torcigliato si conserva a temperatura ambiente, avvolto con della pellicola o carta di alluminio per 2 giorni massimo.Torcigliato condito Siciliano

Ricetta realizzata in collaborazione con Stuffer

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *