salame turco

Il salame turco è uno tra i miei preferiti dolci d’infanzia.

L’ho scoperto tanti anni fa!

Quando infatti andavo a casa di una compagnetta delle elementari, sua madre ci preparava sempre delle golose merende tra un gioco e un altro.

I suoi pezzi forti?

La brioscina col prosciutto e il salame turco!

Ma vi svelo un segreto: quando ero piccola pensavo si trattasse proprio di un salame salato

Fu così che un giorno entrando in cucina, vedendo quel dolce apparentemente simile ad un salame, ma dentro ricco di cacao e di biscotti sbriciolati, subito fui presa di stupore!

A distanza di anni il Salame turco è proprio quel dolce che preparo quando ho voglia di tanto cioccolato, ma non mi va di accendere il forno né tanto meno di stare troppe ore in cucina, visto che già ci sto parecchio a lavoro.

In più è una ricetta tipica della mia Sicilia e sai perché salame turco?

Perché nel linguaggio dialettale “turco” si riferisce al suo colore che ricorda la pelle dei Mori.

Oggi ti do anche qualche dritta per preparare una versione vegana senza uova e senza latte intero!

Floriana

Ingredienti:

  • 300 g biscotti secchi
  • 100 g mandorle
  • 50 g zucchero semolato
  • 50 g cacao amaro in polvere
  • 30 g burro
  • 1 uovo
  • 1/2 bicchiere latte
  • 1 fialetta di Rum (2 ml)

Procedimento:

  1. per prima cosa sciogliete il cacao in polvere setacciato con il burro in un pentolino.
  2. Separate il tuorlo dall’albume e montate l’albume a neve.
  3. Tritate nel mixer o con un mortaio le mandorle.
  4. Tritate o sbriciolate con un mortaio anche i biscotti secchi.
  5. In una ciotola capiente unite poi il cacao e il burro sciolti a temperatura ambiente con il tuorlo sbattuto, lo zucchero e le mandorle tritate.
  6. Iniziate a mescolare e unite il latte con i biscotti sbriciolati fino ad ottenere un impasto compatto e asciutto.
  7. Su una teglia stendete poi un foglio di carta da forno e modellate su questo foglio l’impasto, dandogli la forma di salame.
  8. Arrotolate il salame con la carta da forno, dandogli una forma cilindrica e conservatelo in frigo per un paio di ore.

  9. Servitelo poi tagliato a fette non appena sarà ben solidificato.

Trucchi del mestiere:

  • per una versione vegana potete sostituire l’uovo, il burro e il latte intero con 30 ml olio di semi, 50 ml latte di soia o di mandorle;
  • per una maggiore sicurezza potete pastorizzare l’uovo portando ad ebollizione lo zucchero (50 g) con 5 ml di acqua fino a raggiungere la temperatura di 121°. Dopo unite questo sciroppo all’uovo, mescolate e montatelo con le fruste elettriche. Unitelo poi ai restanti ingredienti per preparare il salame;
  • il salame turco si conserva in frigo per 2-3 giorni massimo ben coperto da pellicola o in un contenitore chiuso ermeticamente.

Stagione di carciofi? Prova qui i miei Carciofi a’ Viddanedda

salame di cioccolato 

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *