gnocchi alla Sorrentina
video ricette

Gnocchi alla Sorrentina impastati a mano

Prova gli gnocchi alla Sorrentina impastati a mano in casa

Viaggiamo e facciamolo con i sapori della nostra tavola italiana

Una ricetta del XVI secolo iniziata grazie all’importazione di patate dall’America in Italia.

Impastiamo e facciamolo a mano

Gli gnocchi alla Sorrentina furono una tipica vivanda della Costiera preparata per matrimoni o eventi militari

?No uova
?Si acqua

Ingredienti:

  • 400 g patate vecchie
  • 150 g farina grano duro
  • 50 ml acqua
  • 2 cucchiai sale
  • 500 ml salsa pomodoro ciliegino
  • 2 mozzarelle
  • q.b. basilico
  • q.b. olio Evo

Procedimento:

  1. pulite le patate e fatele bollire in una pentola aggiungendo del sale a piacere.
  2. una volta cotte, fatele raffreddare e iniziate a spellarle.
  3. Passate le patate con un passa pomodoro.
  4. Unite le patate in una ciotola con la farina.
  5. Aggiungete il sale e l’acqua a filo, poco per volta.
  6. Iniziate ad impastare a mano fino ad un impasto omogeneo e compatto.
  7. Fate riposare l’impasto in frigo per almeno un’ora se troppo caldo.
  8. Formate così piccoli panetti e date una forma cilindrica con le mani.
  9. Con un coltello dividete i filoni in bigoli e sempre con il palmo della mano date una forma cilindrica ai vostri gnocchi.
  10. Trascinateli sui rebbi di una forchetta.
  11. Sistemate gli gnocchi su una canovaccio infarinato man mano che preparate i restanti.
  12. Preparate la salsa di pomodoro: soffriggete l’aglio in abbondante olio Evo.
  13. Aggiungete la salsa di pomodoro ciliegino, salate e a fine cottura regolate di sale.
  14. Unite le foglie di basilico.
  15. Cuocete gli gnocchi in acqua calda, salata ma non bollente e non appena vengono a galla trasferiteli in una pirofila.
  16. Mescolateli con la salsa di pomodoro abbondante, unite la mozzarella tagliata a cubetti e infornate in forno preriscaldato, ventilato a 180° per 10 minuti.

Trucchi del mestiere:

  • potete preparare gli gnocchi di patate il giorno prima e conservarli in frigo coperti con un canovaccio;
  • per regolare l’acidità della salsa potete utilizzare qualche pizzico di bicarbonato.

Viaggia e scopri le origini della Caponata Siciliana

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *