Pasta alla Carbonara rivisitata

Pasta alla Carbonara rivisitata: profumi tradizionali laziali reinventati in una succulenta versione di pasta fresca ripiena impastata a mano.

Pasta alla Carbonara rivisitata

Tortelloni ripieni alla Carbonara su fonduta di pecorina e salsa di zabaione salato

CONCEPT

La mia versione della Carbonara tradizionale nasce dall’idea di valorizzare in modo creativo un piatto regionale come la pasta alla Carbonara nella celebre giornata del Carbonara Day.

Ricordo che non c’è vicolo o viuzza di Trastevere che non profumi di Carbonara, Cacio e pepe, Gricia e Amatriciana.

La Carbonara ha origini incerte, ma oggi è certamente diffusa, consolidata e molto consumata nella grande capitale italiana: Roma.

La mia versione di pasta alla Carbonara rivisitata è così composta da:

  • pasta fresca ripiena impastata a mano
  • salsa di zabaione salato
  • fonduta di pecorino romano

Nelle due mie versioni a tortelloni o a raviolone il ripieno è poi preparato con macinato di guanciale tagliato finemente a mano, sfumato con vino bianco.

COLORI E PROFUMI

La pasta alla Carbonara con il primeggiare del suo colore giallo certamente ricorda il caldo sole italiano.

Nella mia versione rivisitata sono inoltre presenti principalmente due colori: il giallo e il bianco.

Giallo come la luce, giallo innovazione.

Giallo sinonimo di creatività e immaginazione.

Giallo come la forza interiore che ci spinge ad agire e a mettere in atto le nostre idee.

Bianco come la purezza e la capacità di scrollarsi facilmente dai ogni peso durante il percorso di vita.

Due colori e due significati imprescindibili che vanno insieme a braccetto.

Basta pensare che la capacità di immaginazione e la forza interiore creativa possono essere liberate pienamente solo se nel nostro percorso di vita riusciamo a scrollarci facilmente da tutto quello che ci impedisce di esprimere pienamente la nostra vita interiore.

Se vuoi preparare una versione senza lattosio della Carbonara prova la mia ricetta!

STORIA DELLA CARBONARA

Sulla storia della Carbonara si narra che probabilmente bisogna attendere il 1944 per iniziare a parlare di questo piatto.

In quel periodo lì infatti nei mercati romani iniziò ad essere venduto il bacon.

Il bacon era un prodotto importato in Italia dalle truppe alleate dopo la liberazione di Roma da parte degli americani.

Tra le razioni militari offerte dagli alleati infatti vi erano uova liofilizzate, bacon o pancetta affumicata.

 Un giorno qualcuno miscelò questi ingredienti tra di loro dando così vita ad una prima versione di pasta alla Carbonara.

Successivamente il noto cuoco bolognese Renato Gualandi creò un piatto molto vicino alla nostra Carbonara odierna, in occasione di incontro tra la Quinta armata americana e l’Ottava armata inglese.

Altre ipotesi invece riconducono la Carbonara ad origini abbruzzesi, si pensi alla “Cace e ova” o ad origini napoletane dato che ingredienti simili vengono utilizzati in diverse ricette napoletane come riportato nel trattato Cucina teorico-pratica di Ippolito Cavalcanti.

Impara anche tu a preparare la pasta fresca con lEp. 2 del mio Podcast!

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chef blogger e Podcaster con un passato da giurista.

Cresciuta professionalmente tra i fornelli di Cantiere Cucina, la mia missione è comunicare la Sicilia attraverso i miei piatti d’autore.

Il mio progetto?

“Ti racconto una ricetta”

Ti porto con me raccontandoti la storia e l'eccellenze enogastronomiche della mia Sicilia con itinerari siciliani e eventi di antropologia culturale legati al cibo su più canali:
video itineranti, cene e cooking show da me ideati e curati, coinvolgendo aziende del territorio.
Realizzazione piatti d'autore con materie prime del territorio.
Racconti, interviste e storie divulgati mediante il mio nuovo Podcast.

Collaborazioni:
florianafontanablog@gmail.com

Il mio progetto: Ti racconto una ricetta, tappa Polizzi Generosa
Entra a far parte della mia Community e rimani aggiornato!
Ascolta il mio Podcast