Cibo e musica Roberta giuffrida direttore d'orchestra

Cibo e musica: due arti creative che si incontrano a tavola!

Ti sei mai chiesto come la musica possa influenzare la cucina e come l’arte creativa culinaria possa influenzare la musica?

Io si!

Pensate che fin dai tempi dell’Antica Grecia la musica ha sempre avuto il potere di influenzare l’ambiente circostante e gli stati d’animo.

Allo stesso tempo la musica ha il potere di rappresentare le nostre emozioni più profonde.

Ma quanto la musica può influenzare la nostra esperienza a tavola e come il cibo può stimolare l’arte creativa musicale?

Di questo connubio d’amore ho avuto piena esperienza nell’estate del 2020. Praticamente la scorsa estate.

Cibo e musicaIn occasione di una serata dedicata al “Jazz Meditation” ho avuto il piacere di creare i miei piatti per le dolci e profonde armonie musicali di Salvatore Bonafede.

Le musiche di Salvatore Bonafede, noto compositore e pianista palermitano, hanno accompagnato la mia cucina e l’esperienza di gusto di ben 100 e oltre persone.

 

Cibo e musica: possono comunicare tra loro?

Oggi nel mio Podcast parliamo di cibo e musica, di ricette e partiture e di come queste 2 arti creative possono in qualche modo influenzarsi a vicenda, stimolare i nostri sensi e arricchire la nostra esperienza.

Cibo e musica Roberta giuffrida direttore d'orchestra

Roberta Giuffrida, compositrice, arrangiatrice, autrice e direttore d’orchestra

Per fare questo viaggio non potevo avere compagna migliore di Roberta Giuffrida.

Compositrice, arrangiatrice, autrice e direttore d’orchestra, Roberta ha diretto e arrangiato le musiche di Salvatore Bonafede durante quella serata all’insegna del “Jazz Meditation”.

Insieme a Roberta vedremo anche come il modus operandi in cucina è molto simile a quello che viene adottato in musica per la scrittura di un brano.

Ma c’è di più:

all’interno dell’ Ep. 29 del mio Podcast troverete anche un piccolo estratto del brano “Sogni dei mari del Sud”. Una composizione di Salvatore Bonafede a cui ho preso parte, in quella occasione, con la mia voce insieme ad un’orchestra da camera multidisciplinare.

 

 Quanto la musica può influenzare la cucina e quanto la cucina può essere musa per la musica?

La musica di sicuro fin dai tempi dell’Antica Grecia ha sempre stabilito in maniera inconscia i nostri stati d’animo, le nostre scelte e allo stesso tempo ha avuto sempre il potenziale di rappresentarli.

La musica ha il potere di stabilire la vita o la morte.

Le note musicali combinate tra loro dentro un pentagramma possono darci un’emozione piuttosto che un’altra.

Ma la musica nel corso dei secoli è stata sempre in grado di comunicare anche con il cibo!

Pensate che già in pieno periodo rinascimentale le musiche composte da strumenti come il liuto, il flauto, la viola e le percussioni accompagnavano abbondanti portate.

La musica può intensificare il valore edonistico di un piatto quanto infastidire il nostro approccio esperienziale a tavola

Studi hanno infatti dimostrato come la musica sia in grado di determinare e influenzare la nostra esperienza con il cibo.

Esperienza con il cibo che voglio racchiudere in 3 macro contesti diversi qui di seguito.

Musica Jazz e/o ritmi sincopati

Il nostro palato verrà piacevolmente stimolato e la musica che ci circonda sarà in grado di esaltare il valore edonistico di un alimento (es. la musica jazz viene sempre abbinata al cioccolato).

Cibo e musica

Salvatore Bonafede e Roberta Giuffrida durante le prove per la serata “Jazz Meditation”

Musica assordante e ad alto volume

In un locale con musica assordante aumenta di sicuro la probabilità che i clienti scelgano più un cibo spazzatura.

“Silent dinner” e locali per pensare

Sai che alla musica di sottofondo o assordante si contrappone la nuova realtà dei locali nati “per pensare”?

A Brooklyn per esempio lo chef del ristorante EAT ha disposto una “non autorizzazione a parlare” con lo scopo di vivere appieno un’esperienza di gusto. 

Nessuno, personale compreso, è autorizzato a parlare.

Cibo e musica, ricette creole e Jazz: sapevi che hanno lo stesso modus operandi?

Cibo e musica, ricette e partiture, non soltanto comunicano tra loro e sono in grado di influenzare il nostro palato, ma hanno un modus operandi molto simile.

"Così come un arrangiatore prende degli elementi e li combina tra loro per comporre musica, allo stesso modo un cuoco o uno chef prende degli elementi e li combina tra loro per realizzare una ricetta". (cit. Roberta Giuffrida)

Vuoi collaborare con me ad un nuovo progetto creativo, musicale o storico? Passa da qui e scopri cosa bolle in pentola!

 

 

 

 

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chef blogger e Podcaster con un passato da giurista.

Cresciuta professionalmente tra i fornelli di Cantiere Cucina, la mia missione è comunicare la Sicilia attraverso i miei piatti d’autore.

Il mio progetto?

“Ti racconto una ricetta”

Ti porto con me raccontandoti la storia e l'eccellenze enogastronomiche della mia Sicilia con itinerari siciliani e eventi di antropologia culturale legati al cibo su più canali:
video itineranti, cene e cooking show da me ideati e curati, coinvolgendo aziende del territorio.
Realizzazione piatti d'autore con materie prime del territorio.
Racconti, interviste e storie divulgati mediante il mio nuovo Podcast.

Collaborazioni:
florianafontanablog@gmail.com

Il mio progetto: Ti racconto una ricetta, tappa Polizzi Generosa
Entra a far parte della mia Community e rimani aggiornato!
Ascolta il mio Podcast