Un primo piatto di Gangi: la Pasta alla maniera! Profumo di montagna bianco, pomodorini, acciughe, uva passa e pinoli

Quella che oggi sto per proporvi è una ricetta tipica siciliana, che profuma di montagna come di montagna è il paese da cui questa proviene: la Pasta alla maniera di Gangi!

Sita in provincia di Palermo e fondata dai Cretesi intorno al 1200 a.C, Gangi è stata proclamata nel 2014 come “Borgo più bello d’Italia”!

Ma oggi Gangi, più che un borgo, è proprio una cittadina dalle origini mitiche, con viuzze in salita, ripide e strette, che conducono al centro storico, tra il profumo di sapori locali e un grandioso scenario naturale a 1.011 metri di altitudine!

Rinomata per i suoi piatti tipici territoriali, Gangi ci offre un delizioso piatto della tradizione che io qualche giorno fa ho deciso di preparare nella mia cucina e che in parte ci ricorda la “Pasta palermitana chi vruoccoli arriminati” .

La Pasta alla maniera: un primo piatto di Maccheroni rigati con un condimento di cavolfiore bianco, pomodoro, uvetta e pinoli, a cui poi ho aggiunto anche del finocchio selvatico!

Riuscite a sentirne il profumino?

Se anche voi amate le ricette che ricordano i profumi e i sapori territoriali, preparate anche voi la Pasta alla maniera di Gangi! 

E così, all’improvviso, vi sentirete trasportati con il cuore nel florido e vasto entroterra siciliano!

Floriana.

Ingredienti (per 5 persone):

  • 500 g Maccheroni rigati
  • 250 g pomodorini
  • 80 g Caciocavallo
  • 30 g uva passa
  • 20 g pinoli
  • 2 rametti di Finocchio selvatico
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 Cavolfiore bianco
  • q.b. olio EVO
  • q.b. sale
  • q.b. peperoncino
  • q.b. caciocavallo grattugiato

Procedimento:

  1. per prima cosa tagliate il Cavolfiore, eliminando le parti più dure e pulitelo con abbondante acqua.
  2. Lessate così il Cavolfiore, portando prima ad ebollizione l’acqua e aggiungendo soltanto dopo il Cavolfiore con il sale q.b. .
  3. Non appena il Cavolfiore è cotto, soffriggete la cipolla tagliata finemente con l’olio EVO e l’aglio.
  4. Unite il pomodorini tagliati in quattro parti, l’uva passa, i pinoli e continuate a far cuocere il condimento a fiamma dolce.
  5. Aggiungete a questo punto il Cavolfiore lessato, mescolate e moderate con un po’ di sale e peperoncino.
  6. Unite in seguito il finocchio selvatico tagliato finemente e ultimate la cottura a fuoco lento.
  7. Portate ad ebollizione l’acqua di cottura del Cavolfiore e unite i Maccheroni.
  8. Moderate con del sale a piacere e, una volta al dente, trasferite la pasta nella padella.
  9. Mantecate la pasta in padella e per ultimare aggiungete del caciocavallo grattugiato.Un primo piatto di Gangi: la Pasta alla maniera! Profumo di montagna bianco, pomodorini, acciughe, uva passa e pinoli

Trucchi del mestiere:

  • potete preparare il condimento qualche giorno prima e conservarlo in un contenitore chiuso ermeticamente in frigo per 2-3 giorni circa.Un primo piatto di Gangi: la Pasta alla maniera! Profumo di montagna

Scopri le bellezze di Gangi su:Ti racconto una Ricetta

2 Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chef blogger e Podcaster con un passato da giurista.

Cresciuta professionalmente tra i fornelli di Cantiere Cucina, la mia missione è comunicare la Sicilia attraverso i miei piatti d’autore.

Il mio progetto?

“Ti racconto una ricetta”

Ti porto con me raccontandoti la storia e l'eccellenze enogastronomiche della mia Sicilia con itinerari siciliani e eventi di antropologia culturale legati al cibo su più canali:
video itineranti, cene e cooking show da me ideati e curati, coinvolgendo aziende del territorio.
Realizzazione piatti d'autore con materie prime del territorio.
Racconti, interviste e storie divulgati mediante il mio nuovo Podcast.

Collaborazioni:
florianafontanablog@gmail.com

Il mio progetto: Ti racconto una ricetta, tappa Polizzi Generosa
Entra a far parte della mia Community e rimani aggiornato!
Ascolta il mio Podcast
Ti aspetto su Instagram